Il lungo cammino di “In cosciente memoria”

Negli ultimi mesi del 2018 sono stati molti gli appuntamenti che hanno visto il corto de larcobaleno “In cosciente memoria” protagonista:

  • Cinema sotto le Stelle – alla serata gastronomica de larcobaleno – 8 settembre
    Un delle prime proiezioni è stata durante la serata gastronomica che per il quarto anno ormai rappresenta un appuntamento fisso di fine estate per larcobaleno. Un’occasione per rincontrarci dopo l’estate e passare insieme una piacevole serata e quest’anno, osservare ancora una volta l’opera degli attori del C.S.E.
  • Proiezione Associazione Grupifh di Trezzano sul Naviglio – 21 settembre
    Un invito molto gradito da parte di un’associazione di volontariato ONLUS, che da oltre venticinque anni opera nel territorio di Trezzano S/N, a favore delle famiglie con figli disabili. L’associazione promuove numerose attività atte a sostenere e far conoscere la cultura dell’handicap, a favorire l’integrazione nei vari ambiti sociali e scolastici e a dare sollievo alle famiglie promuovendo attività ludiche, ricreative e sportive.
  • Festival del Cinema Nuovo di Gorgonzola – 4 – 5 – 6 ottobre
    Un concorso internazionale di cortometraggi interpretati da disabili di comunità, centri diurni o residenziali e associazioni di volontariato. Il corto è stato premiato da Allianz Umanamente e applaudito dallle centinaia di persone presenti come pubblico.
  • Oratorio Santi Pietro e Paolo di Desio – 19 novembre
    Il cortometraggio è stato presentato a Don Giuseppe e una rappresentanza della parrocchia di Desio.
  • Settimo Short Film Festival – 29 novembre
    Un contest internazionale di cortometraggi organizzato da Pro Loco di Settimo Milanese. Un interessante momento di incontro

  • Cinema Nuovo Cascina del Sole – 11 dicembre
    Una proiezione per i ragazzi delle scuole medie di Cassina Nuova, per generare, fin dalle unove genrazioni, una nuova cultura dell’inclusione .

Il nostro auspicio che in questo 2019 il nostro cammino non si fermi e sia possibile mostrare il nostro lavoro in molte altre occasioni. Partendo da Cisliano:

Un’ultima curiosità, siamo onorati di dirvi che questo lavoro è stato oggetto di studio e quindi ispirazione di una tesi di laurea. La bravissima dott.ssa Francesca Ruta si è laureata in Scienze dell’educazione e dei processi formativi all’Università di Parma con una tesi dal nome “Approcci educativi e multidimensionali allo studio della disabilità”.

Più di 600 grazie!

Più di 600 sono i grazie che vogliamo fare, perchè più di 600 sono le persone che hanno gremito il Cinema Splendor per la prima proiezione del cortometraggio “In Cosciente Memoria” lo scorso 5 luglio.  I nostri complimenti agli attori del C.S.E. larcobaleno, che si sono impegnati a fondo, nell’ideazione del soggetto della sceneggiatura e nell’interpretazione. Le congratulazioni anche al regista, Cristian Mazzola, e alla sua troupe, che hanno saputo condurre al meglio gli attori arrivando a realizzare un prodotto di altissimo livello.

Tiziano si sveglia senza memoria nell’androne di un condominio. Sarà grazie all’aiuto dei condomini che sceglieranno di accoglierlo nelle proprie case e aiutarlo a ritrovare la memoria e riflettere sugli errori della vita precedente. Dai simpatici abitanti di questo condominio riceverà un insegnamento che porterà sempre con sè, accettiamo la mano di chi abbiamo vicino per rialzarci quando “cadiamo”.

La città di Bollate ha risposto con un’incredibile partecipazione, arrivando a riempire il cinema in ogni suo ordine di posto. Per tutti noi è stata una grande emozione e per questo tutti i nostri grazie a chi ci ha sostenuto in questo progetto.

Questo è stato l’inizio di un grande percorso, che ha portato “In Cosciente Memoria” in altre sale, ai festival, porteremo il messaggio dei nostri attori/autori a tanti spettatori, grandi e piccoli, che lo hanno accolto con entusiasmo.

In Cosciente Memoria – 5 Luglio h. 21:00 – Cinema Splendor, Bollate

La Cooperativa Sociale “Larcobaleno” di Bollate è lieta di invitarvi,
giovedì 5 luglio, alle 21:00, al Cinema Splendor, in Piazza San Martino 5 a Bollate, ad assistere alla proiezione di:

“IN COSCIENTE MEMORIA”
con la regia di Cristian Mazzola

un cortometraggio in cui non si parla di DISABILIT’A’, ma ATTORI DISABILI raccontano storie, svelando le loro ABILITA’ pur non nascondendo la DISABILITA’.

Dopo un laboratorio annuale di teatro è nata la sceneggiatura, scritta raccogliendo le parole, i gesti e i messaggi dei partecipanti durante le improvvisazioni.

Ringraziamo tutti coloro che a vario titolo hanno partecipato alla realizzazione di questo progetto, insieme abbiamo realizzato un sogno.

Il risultato ha sorpreso anche noi, e vorremmo poter condividere il nostro stupore con tutti voi.

L’ingresso sarà libero, i post tanti, invadiamo lo Splendor…vedrete che ne varrà la pena.

larcobaleno va in corto

larcobaleno va in corto

E’ un progetto cinematografico realizzato con un cast integrato (attori disabili e non)

La Compagnia “Noi de larcobaleno” ha un’esperienza ventennale di teatro durante la quale è stata seguita da  personale specializzato. In questi venti anni abbiamo realizzato laboratori annuali per la costruzione di spettacoli con testo completamente autoprodotto su tematiche care alle persone disabili.

Con questo progetto vogliamo provare ad approcciare un nuovo linguaggio: quello cinematografico, coinvolgendo  professionisti del settore.

NON RACCONTEREMO DI DISABILITA’, MA ATTORI DISABILI RACCONTERANNO STORIE.

Perchè provare questa nuova esperienza?

I nostri desideri

– Poter utilizzare le competenze acquisite durante l’esperienza teatrale ed integrarle ad un nuovo linguaggio comunicativo

– Fare un’esperienza con professionisti di un settore molto differente da quello del “sociale”

– Avere la possibilità di trasformare l’esperienza di fruitori del mezzo televisivo, quotidianamente utilizzato, in quella di attori protagonisti dello stesso

– Avere un’occasione di riflessione per sviluppare un pensiero critico relativo all’uso dei media

– Avere l’opportunità di di lavorare sulla propriocezione e consapevolezza del sé rivedendosi sullo schermo

– Provare ad essere “qualcun altro” e raccontare attraverso un personaggio una storia

– Avere maggiore visibilità e possibilità di raggiungere un pubblico più ampio

– Lasciare un segno rivedibile nel tempo

Perchè aprire un progetto di Crowdfunding:

– Coprire i costi di produzione e post-produzione

– Avere l’opportunità di realizzare un progetto professionale, che ci permetta di partecipare a Festival Nazionali

– Costruire un percorso di promozione e diffusione del prodotto

Per realizzarlo “Abbiamo bisogno di te!”

seguici sulla pagina di Facebook “larcobaleno va in corto”

e se vuoi sostenerci fai la tua donazione sulla “rete del dono”, clicca qui.