Il lungo cammino di “In cosciente memoria”

Negli ultimi mesi del 2018 sono stati molti gli appuntamenti che hanno visto il corto de larcobaleno “In cosciente memoria” protagonista:

  • Cinema sotto le Stelle – alla serata gastronomica de larcobaleno – 8 settembre
    Un delle prime proiezioni è stata durante la serata gastronomica che per il quarto anno ormai rappresenta un appuntamento fisso di fine estate per larcobaleno. Un’occasione per rincontrarci dopo l’estate e passare insieme una piacevole serata e quest’anno, osservare ancora una volta l’opera degli attori del C.S.E.
  • Proiezione Associazione Grupifh di Trezzano sul Naviglio – 21 settembre
    Un invito molto gradito da parte di un’associazione di volontariato ONLUS, che da oltre venticinque anni opera nel territorio di Trezzano S/N, a favore delle famiglie con figli disabili. L’associazione promuove numerose attività atte a sostenere e far conoscere la cultura dell’handicap, a favorire l’integrazione nei vari ambiti sociali e scolastici e a dare sollievo alle famiglie promuovendo attività ludiche, ricreative e sportive.
  • Festival del Cinema Nuovo di Gorgonzola – 4 – 5 – 6 ottobre
    Un concorso internazionale di cortometraggi interpretati da disabili di comunità, centri diurni o residenziali e associazioni di volontariato. Il corto è stato premiato da Allianz Umanamente e applaudito dallle centinaia di persone presenti come pubblico.
  • Oratorio Santi Pietro e Paolo di Desio – 19 novembre
    Il cortometraggio è stato presentato a Don Giuseppe e una rappresentanza della parrocchia di Desio.
  • Settimo Short Film Festival – 29 novembre
    Un contest internazionale di cortometraggi organizzato da Pro Loco di Settimo Milanese. Un interessante momento di incontro

  • Cinema Nuovo Cascina del Sole – 11 dicembre
    Una proiezione per i ragazzi delle scuole medie di Cassina Nuova, per generare, fin dalle unove genrazioni, una nuova cultura dell’inclusione .

Il nostro auspicio che in questo 2019 il nostro cammino non si fermi e sia possibile mostrare il nostro lavoro in molte altre occasioni. Partendo da Cisliano:

Un’ultima curiosità, siamo onorati di dirvi che questo lavoro è stato oggetto di studio e quindi ispirazione di una tesi di laurea. La bravissima dott.ssa Francesca Ruta si è laureata in Scienze dell’educazione e dei processi formativi all’Università di Parma con una tesi dal nome “Approcci educativi e multidimensionali allo studio della disabilità”.